Descrizione

Il 31 gennaio 2020 si è conclusa la procedura relativa alla “Brexit”, con l’entrata in vigore dell’accordo tra l’Unione Europea e il Regno Unito. Questo accordo apre un periodo transitorio previsto, salvo proroghe, fino al 31 dicembre 2020.
Durante questa transizione le parti dovranno concordare il futuro accordo definitivo, mentre nel frattempo le norme dell’Unione Europea in materia di libera circolazione e di coordinamento della sicurezza sociale continueranno quindi ad applicarsi anche ai cittadini britannici in Italia.
Ai cittadini britannici (e ai loro familiari) si continuano quindi ad applicare fino al 31 dicembre 2020 le previsioni relative al soggiorno e all’iscrizione anagrafica proprie dei cittadini comunitari (Decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n. 30 e s.m.i.).
L’iscrizione all’anagrafe italiana entro il 31 dicembre 2020 e le disposizioni dell’Accordo di recesso consentiranno quindi ai cittadini britannici in Italia di godere dei diritti previsti da tale accordo (parte II), dopo che sarà concluso il periodo di transizione, quando invece per chi non ha mai esercitato il diritto alla libera circolazione si applicheranno le previsioni dell’eventuale futuro accordo.
Il Ministero dell’Interno, con la circolare n. 3 del 11 febbraio 2020, ha specificato che vi sono due ipotesi possibili per chi risiede già o risiederà prima di fine anno nel nostro paese:

1. Cittadini britannici residenti in Italia al 31 gennaio 2020: i cittadini interessati potranno recarsi all’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza e chiedere il rilascio dell’Attestazione di iscrizione anagrafica;

2. Cittadini britannici non residenti in Italia al 1 febbraio 2020: entro la fine del periodo di transizione previsto dall’Accordo (quindi il 31 dicembre 2020), i cittadini britannici ed i propri familiari potranno dichiarare l’iscrizione in anagrafe ai sensi delle disposizioni previste dalla normativa anagrafica (Legge 1228/1954 e D.P.R. 223/1989) e del D. Lgs. 30/2007, esattamente come avvenuto finora (vedi scheda residenza- cittadini comunitari)
A seguito dell’iscrizione gli stessi potranno richiedere il rilascio dell’Attestazione di iscrizione anagrafica.

Modalità di richiesta

La richiesta - corredata degli allegati ed in marca da bollo - può essere inoltrata   alternativamente:

    1. a mezzo servizio postale indirizzandola a Comune di Bagno a Ripoli, Piazza della Vittoria ,1 – 50012 Bagno a Ripoli
    2. a mezzo posta elettronica certificata – comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it  (solo da indirizzo Pec)
    3. consegna a mano all'Ufficio Relazioni con il Pubblico, piano terreno del Palazzo Comunale, in orario di apertura al pubblico (cliccare sul link esterno)

Nel caso di compilazione parziale e/o documentazione incompleta, la richiesta non sarà accettata.

I moduli sono disponibili in forma cartacea presso l'Uffici Anagrafe e l'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune e scaricabili cliccando sui file nell'apposita sezione

Requisiti del richiedente

• essere cittadino britannico
• residente nel Comune di Bagno a Ripoli

Documentazione da presentare

  • Apposita richiesta  Modulo RICHIESTA ATTESTAZIONE BREXIT compilata e sottoscritta
  • Copia di documento di identità in corso di validità
  • N°2 marche da bollo (una per la richiesta, una per l’attestazione)

Tempi

Entro 30 giorni dalla Richiesta

Riferimenti e contatti

Ufficio
Servizi Demografici
Referente
Stefano Franchi - Paola Gennai - Maila Lanzini - Paola Mori - Petra Snijders
Responsabile
Antonella Biliotti
Indirizzo
Piazza della Vittoria, 1 - 50012 Bagno a Ripoli
Tel
055 055
Fax
055 6390267
E-mail
servizidemografici@comune.bagno-a-ripoli.fi.it, comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it (da indirizzo pec)
Orario di apertura
Cliccare link esterno

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *