Descrizione

La cittadinanza è l'appartenenza di una persona a un determinato Stato, con tutti i diritti e i doveri civili e politici che questo comporta.
“Lo straniero nato in Italia, che vi abbia risieduto legalmente senza interruzioni fino al raggiungimento della maggiore età (18° anno di età), diviene cittadino se dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana entro un anno dalla suddetta data” (art. 4, comma 2, Legge 91/92). Ciò significa che, ai ragazzi nati in Italia da genitori stranieri, è riconosciuto il diritto di diventare cittadini italiani al compimento dei 18 anni presentando una semplice dichiarazione di volontà all'Ufficio di Stato Civile del proprio Comune di residenza.

Modalità di richiesta

Salvo la mancata comunicazione preventiva come sopra specificato, la richiesta di acquisto della cittadinanza italiana può essere presentata dal compimento del diciottesimo anno di età fino al giorno che precede il compimento del diciannovesimo anno di età.
La domanda di acquisto della cittadinanza italiana (istanza cittadinanza neodiciottenni …), indirizzata al Sindaco del Comune di Bagno a Ripoli, deve essere consegnata, accompagnata da copia di un documento di identità valido, con una delle seguenti modalità:

  1. per mail: servizidemografici@comune.bagno-a-ripoli.fi.it
  2. posta elettronica certificata – comune.bagno-a-ripoli@postacert.toscana.it  (solo da Pec)
  3. servizio postale – Comune di Bagno a Ripoli, Piazza della Vittoria ,1 – 50012 Bagno a Ripoli;
  4. consegna a mano – Palazzo Comunale - Ufficio relazioni con il pubblico (vedi link esterno per gli orari di apertura al pubblico)

Requisiti del richiedente

È possibile rendere la "dichiarazione di acquisto della cittadinanza italiana" se si possiedono i seguenti requisiti:

  • essere residenti nel Comune presso il quale si intende rendere la dichiarazione di acquisto, nel nostro caso Bagno a Ripoli
  • essere nati in un Comune italiano da genitori stranieri
  • essere titolari di un permesso di soggiorno
  • avere avuto residenza legale in Italia senza interruzioni dalla nascita fino al compimento del 18° anno di età (l’interessato deve essere stato iscritto in modo ininterrotto nell’anagrafe della popolazione residente di un Comune italiano dalla nascita fino al raggiungimento della maggiore età)

In mancanza del requisito della residenza legale, come sopra specificato, se la nascita è stata regolarmente denunciata presso un Comune italiano da almeno uno dei genitori legalmente residente in Italia, è possibile presentare documenti integrativi che dimostrino l'effettiva presenza sul territorio italiano nel periodo antecedente la regolarizzazione anagrafica.
La legge 98/2013 dispone che “allo straniero o all’apolide, nato in Italia, che voglia acquisire la cittadinanza italiana, non sono imputabili le eventuali inadempienze riconducibili ai genitori o agli uffici della Pubblica Amministrazione”. L’interessato può dimostrare il possesso dei requisiti con ogni altra documentazione idonea (per esempio, a titolo esemplificativo e non esaustivo, mediante certificazioni scolastiche o mediche) al fine di attestare la sua presenza in Italia sin dalla nascita e il suo inserimento nel tessuto socio-culturale.
Nel corso dei 6 mesi antecedenti il compimento del diciottesimo anno di età, l’Ufficio di Stato Civile del Comune è tenuto, in base all'art. 33, comma 2, della Legge 98/2013, a comunicare ai cittadini stranieri interessati, nella sede di residenza quale risulta all’ufficio, la possibilità di presentare la dichiarazione di voler acquistare la cittadinanza italiana entro il compimento del diciannovesimo anno d'età.
In mancanza, il diritto può essere esercitato anche oltre tale data (Legge n. 98 del 09.08.2013, in vigore dal 21.08.2013).

Documentazione da presentare

  • passaporto in corso di validità o carta di identità, se cittadino comunitario
  • permesso di soggiorno in corso dì validità
  • modulo istanza cittadinanza neodiciottenni compilato e sottoscritto

 

Costi

Versamento di Euro 250,00 effettuato con bollettino sul conto corrente postale n. 809020 intestato a "Ministero dell'Interno D.L.C.I. Cittadinanza", specificando nella causale "cittadinanza - contributo di cui all'art. 1, comma 12, Legge 15 luglio 2009, n. 94", da fare solo dopo la verifica dei requisiti da parte dell’ufficio.

Tempi

La cittadinanza viene concessa entro 120 giorni dal ricevimento degli atti.

Informazioni

Lo status di cittadino italiano permette ai ragazzi nati e cresciuti in Italia di accedere ai diritti civili e politici in condizioni di parità con i coetanei italiani, ad esempio:

  • essere iscritti alle liste elettorali e votare
  • muoversi liberamente all'interno dei paesi dell'Unione Europea
  • accedere ai concorsi pubblici e quindi lavorare per gli enti pubblici

Poiché la legge italiana consente la doppia cittadinanza, non è necessario rinunciare a quella del Paese di origine e ai diritti a essa connessi; tuttavia, alcuni Paesi non permettono il mantenimento della cittadinanza precedente una volta acquisita un'altra. Quindi, se si è interessati a non perdere la cittadinanza del Paese di origine, sarà necessario chiedere informazioni al Consolato competente.

Normativa di riferimento

Legge 5 febbraio 1992, n. 91.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Servizi Demografici
Referente
Selena Ammavuta - Stefano Franchi - Paola Gennai - Maila Lanzini - Paola Mori - Petra Snijders
Responsabile
Antonella Biliotti
Indirizzo
Piazza della Vittoria, 1 - 50012 Bagno a Ripoli
Tel
055 055
Fax
0556390267
E-mail
servizidemografici@comune.bagno-a-ripoli.fi.it
Orario di apertura
Cliccare link esterno

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *